Le più belle spiagge del Lazio

Turismo culturale ed archeologico a Roma e dintorni ma anche tanto bel mare: il Lazio offre ai propri turisti tantissimi ottimi motivi per trascorrervi una vacanza. Se moltissimi visitatori si concentrano nella capitale – e non potrebbe essere diversamente – in estate italiani e stranieri affollano i tanti chilometri di costa bagnata da acque limpide che la regione mette a disposizione dei bagnanti. Sia chiaro: non ovunque il mare è cristallino, ma sono tante le belle località dove poter fare qualche bel tuffo. Ecco la nostra guida alle spiagge più belle del Lazio, partendo dalle destinazioni premiate con il più importante riconoscimento europeo, la Bandiera Blu assegnata dalla FEE (Foundation for Environmental Education).

Partiamo dalla provincia di Latina che presenta il mare più bello della regione: le spiagge assolutamente da non perdere sono quelle di San Felice Circeo, immersa nel Parco Nazionale del Circeo, Sabaudia e Sperlonga, nella parte meridionale della regione. In quest’ultima località l’arenile più bello è probabilmente la spiaggia dell’Angolo, una lunga distesa di sabba soffice incastonata in una baia verdeggiante e bagnata da acque trasparenti; la sua bellezza è acuita dall’assenza di stabilimenti balneari. Altra Bandiera Blu è Cala Neve, una delle migliori spiagge di Ventotene, una delle Isole Pontine. Tra quelle non premiate, ma altrettanto affascinanti ricordiamo: la spiaggia di Serapo a Gaeta dalla quale si può ammirare l’imponente Castello Aragonese; il lungo arenile di Terracina – da privilegiare le parti più selvagge, senza lidi balneari; la spiaggia dei sassolini a Scauri, non lontana dalla più nota località turistica di Minturno e la spiaggia dei 100 scalini di Fondi. Tornando alle Isole dell’arcipelago pontino, la piccola Palmarola offre un angolo di paradiso: la spiaggia di Cala del Porto.

Passiamo ora al litorale romano. Questa parte presenta un numero minore di spiagge da ricordare: bisogna allontanarsi di almeno una trentina di chilometri dalla capitale per fare bei tuffi in acque limpide. Tra le località migliori vi sono Anzio, Nettuno e Ladispoli. La spiaggia più bella di Nettuno è quella di Torre Astura, un avamposto di avvistamento costruito alla fine del XII secolo per difendersi dagli attacchi dei saraceni; la Torre domina un arenile bagnato da un mare cristallino. A Ladispoli la maggior parte dei bagnanti si dà appuntamento a Torre Flavia, una spiaggia non lontana dal cuore del piccolo centro laziale. E’ una spiaggia di sabbia dorata, con mare cristallino e fondali sabbiosi che vede la presenza della Torre costruita in epoca romana ed irreparabilmente danneggiata dai bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Infine la parte nord del Lazio. Qui è impossibile non visitare la spiaggia di Tarquinia, la bellissima località dall’incredibile patrimonio archeologico. Tarquinia offre ai bagnanti due spiagge molto belle, quelle di Sant’Agostino e di Pian di Spille. La prima è caratterizzata da dune sabbiose e da una rigogliosa e rinfrescante pineta alle loro spalle; la seconda – conosciuta anche come la Grande Ciambella – presenta un tratto per gli amanti del naturismo. Non lontano è possibile fare bei bagni anche sulla spiaggia delle Murelle (comune di Montalto di Castro) e sulla spiaggia Spinicci, tra il fiume Marta ed il torrente Arrone.


I Laghi da Visitare

Meteo Lazio

Meteo Lazio

Privacy & Cookie