San Giovanni in Laterano

E’ una delle quattro Basiliche Patriarcali di Roma insieme a San Pietro, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le Mura, fondata da Costantino nel 312 sui terreni della potente famiglia dei Laterani, è per i cattolici la chiesa più importante da visitare dopo San Pietro, ancora oggi cattedrale, fino al 1870 vi venivano incoronati i pontefici.

Distrutta e ricostruita più volte, ha conservato nel tempo la forma originale; la basilica attuale risale al XII secolo: l'imponente facciata in travertino è opera di Galilei, celebre architetto del XVIII secolo; la balaustra superiore è dominata da 15 imponenti statue barocche di santi, dalle proporzioni gigantesche: raffigurano Cristo Redentore attorniato da Giovanni Battista e Giovanni Evangelista e dai dottori della chiesa.La porta laterale è una porta santa che viene aperta solo negli anni giubilari
L'interno, a croce latina a cinque navate, è ampio e solenne lungo ben 130 metri, venne ristrutturato dal Borromini in occasione del Giubileo del 1650. Nel tabernacolo dell'altare papale, entro un tabernacolo trecentesco sono custodite le reliquie delle teste di San Pietro e Paolo e si può ammirare un brano di affresco, opera di Giotto, che ritrae papa Bonifacio nell'atto di indire il primo Giubileo: è l'unica parte di una composizione assai più vasta che comprendeva l'edificazione della basilica e il battesimo di Costantino.

Da visitare sono i chiostri, veri capolavori dell'arte cosmatesca, risalgono alla metà del XIII secolo;sotto i portici si possono ammirare frammenti della vecchia basilica.


I Laghi da Visitare

Meteo Lazio

Meteo Lazio

Privacy & Cookie