Piazza Navona

L'enorme spazio di piazza Navona, uno dei luoghi più scenografici della città in cui convergono la storia, l'arte e la gente di tutto il mondo, deve la sua fortuna al disegno dell'antico stadio di Domiziano, costruito nell''86 d.C., sulle cui gradinate, alcuni resti sono ancora visibile nei sotterranei dalla parte di piazza Tor Sanguigna, furono costruiti gli edifici circostanti; la sistemazione attuale risale alXVII secolo, quando per volere di papa Innocenzo X.,la piazza fu dotata del grandioso palazzo Pamphilj, di una chiesa , di una monumentale fontana e di un obelisco. Gian Lorenzo Bernini realizzò la monumentale fontana Dei Quattro Fiumi, nella quale quattro grandi statue rappresentano i quattro maggiori fiumi dei continenti allora conosciuti:il Gange, il Nilo, il Danubio e il Rio della Plata. Al rivale di sempre Francesco Borromini venne affidato il progetto della chiesa di Sant'Agnese in Agone, che sorge sui ruderi dello stadio, dove la santa venne martirizzata, e il cui nome Agone ricorda appunto le agones, competizioni atletiche, ivi disputate. Particolare è la facciata concava allungata, con il tamburo e la vasta cupola, che per un effetto ottico voluto pare si spostino in avanti.

Questa enorme e scenografica spianata è uno dei punti di incontro più frequentati sia di giorno che di notte della città.


I Laghi da Visitare

Meteo Lazio

Meteo Lazio

Privacy & Cookie